Cos'e' la piometra

L’iperplasia endometriale cistica è una malattia molto comune nelle cagne anziane non sterilizzate. Questa patologia si verifica solitamente circa un mese dopo il calore. La cagna mangia sempre meno, può saltuariamente vomitare ed apparire svogliata, ma soprattutto beve molto più di prima e di conseguenza chiede spesso di uscire per urinare. In alcuni casi, soprattutto se si trascurano i primi segnali e si interviene più tardi, compare anche la febbre in concomitanza all’infezione batterica. Nei casi in cui la piometra sia “aperta” si nota un caratteristico scolo vulvare di colore giallo rossastro o marroncino. E’ importantissimo non sottovalutare questi segnali e portare subito la cagnolina dal veterinario. La diagnosi dopo la visita viene effettuata con un semplice esame del sangue e, nei casi dubbi, con un’ecografia. La diagnosi precoce è importantissima ai fini di una pronta guarigione, perché se trascurata, la piometra è una malattia mortale. L’unica terapia veramente efficace e risolutiva è chirurgica e prevede l’immediata asportazione di ovaie ed utero, accompagnata da terapie di supporto a base di antibiotici e liquidi reidratanti somministrati per via endovenosa. In genere, superate le 24-48 ore dopo l’intervento, la cagna è fuori pericolo e dopo la convalescenza la guarigione sarà completa. Molti proprietari, a distanza di un paio di settimane dopo l’intervento, riferiscono che il loro animale “è rinato”, confermando l’ipotesi che ad una certa età il ciclo estrale della cagna può portare più problemi che benefici.

Piometra e utero

Comments are closed.