Endoscopia

Endoscopia

Il principale vantaggio dell’endoscopia è quello di poter visionare direttamente le lesioni a le alterazioni anatomo-funzionali deltratto gastroenterico superiore (esofago, stomaco, parte del duodeno) ed inferiore (retto, colon e parte dell’ileo), dell’apparato respiratorio superiore (cavità nasali, rinofaringe, laringe) medio (trachea) ed inferiore (bronchi), dell’apparato urinario inferiore (uretra e vescica), delle articolazioni (artroscopia) e nel condotto uditivo esterno. Con questa tecnica si ha la possibilità di raccogliere numerosi campioni bioptici da destinarsi ad indagini cito-istologiche.

In tutto questo è importante ricordare che la maggior parte delle procedure endoscopiche risultano essere assolutamente atraumatiche in quanto questa tecnica sfrutta cavità naturali e non comporta ferite chirurgiche.

Inoltre con questa tecnica sono numerose le procedure interventistiche che si possono attuare. Tra le più comuni citiamo:

  • rimozione di corpi estranei da cavità nasali, trachea e bronchi
  • rimozione di corpi estranei da esofago e stomaco
  • lavaggi terapeutici e diagnostici a livello bronchiale
  • correzione processi patologici a carico delle articolazioni

Endoscopia